come formattare il pc colpito da un virus

Trojan, malware remover, ovvero come formattare un pc irrimediabilmente colpito da un virus

 

Utilizzando speciali tool indipendenti dal sistema è possibile individuare e rimuovere con meno difficoltà anche i malware più aggressivi.

Il problema di virus e software maligni è una questione annosa e importante, che affligge gli utenti nelle loro installazioni casalinghe tanto quanto le postazioni desktop dei dipendenti aziendali. Questi malware nel tempo si sono evoluti cambiando aspetto e, spesso, anche obiettivo. Oggi, infatti, sotto forma di programma antivirus o con la stessa interfaccia grafica del sistema operativo possono riuscire a estorcere denaro, rubare dati o, nel migliore dei casi, rendere inutilizzabile il computer. Per tale ragione è sempre consigliabile installare e utilizzare un buon antivirus. Questo, se aggiornato regolarmente, diminuisce drasticamente il rischio d’infezione, risolvendo bug di sicurezza e proteggendo l’utente e i suoi dati personali. Nell’era di internet, la stragrande maggioranza di software e dati presenti sugli hard disk dei computer è prelevata dal web. Per questo è necessario prestare maggiore attenzione a cosa e soprattutto da chi si s ta effettuando il download. In alcuni casi infatti può capitare, a causa di assenza di protezione o di negligenza dell’utente, d’installare applicazioni che si rivelano poi virus, malware o spyware. Spesso ciò succede scaricando programmi conosciuti su siti web simili all’originale, pensati proprio per confondere l’utente. Tali programmi una volta installati si rendono invisibili all’antivirus, disabilitano il task manager, nascondono dati e cartelle. In alcune occasioni inoltre modificano la tabella di routing del sistema operativo, rendendo impossibile scaricare fix e antivirus o effettuare la scansione online. In questo modo il programma si assicura il controllo del computer, quindi anche la sua sopravvivenza. Proprio a questo punto entrano in gioco diverse finestre pop-up che propongono all’utente la disinstallazione del virus in cambio di denaro o l’acquisto di fantomatici aggiornamenti del software antivirus per risolvere la situazione. Quando invece l’obiettivo del malware è rubare informazioni sensibili dell’utente (password, numeri di carte di credito, foto)

Facile e subito con BitDefender

Basato sulla distribuzione Linux Knoppix, usa un motore antivirus proprietario e permette di cercare e rimuovere i rootkit

1 Preparazione BitDefender è una delle migliori soluzioni antivirus per Windows, Mac OS e Linux. Navigando nel sito web dell’azienda però è molto difficile trovare link o indicazioni su come scaricare BitDefender Rescue CD. Per questo motivo è consigliabile utilizzare un motore di ricerca o andare alla pagina http://download.bitdefender. com/rescue_cd. Un clic sul file Iso dà inizio al download. Dopo aver scaricato i circa 400 Mb che compongono il file è possibile procedere con la scrittura su cd/dvd o su dispositivo si storage Usb come illustrato nelle pagine precedenti. Fatto ciò è necessario riavviare il sistema operativo e impostare l’avvio della macchina dal dispositivo esterno scelto.

2 Avvio del sistema di recupero Al primo avvio di BitDefender Rescue CD viene visualizzata una schermata in cui l’utente non deve fare altro che scegliere la lingua in cui vuole sia visualizzato il testo del sistema operativo. Purtroppo in questa come nelle altre soluzioni presentate è necessario accontentarsi della lingua inglese. Basta premere invio o attendere 30 secondi per selezionare la prima voce e avviare il sistema di recupero. BitDefender ha creato questo prodotto a partire da XUbuntu, una derivata della nota distribuzione sviluppata da Canonical. L’avvio non è velocissimo, ma piacevole alla vista con il logo BitDefender ben visibile sullo schermo. Al termine delle operazioni l’utente viene accolto con una comoda guida di presentazione del Rescue Cd, che risulta molto utile per chi non ha mai utilizzato prima soluzioni come questa.

3 Scansione del sistema All’avvio l’aggiornamento del database delle definizioni virus BitDefender viene eseguito automaticamente. Tale procedura può durare anche qualche minuto. Gli utenti che riscontrano problemi di connessione possono modificare la configurazione di rete cliccando sulla barra in basso sull’icona raffigurante due monitor: è possibile così collegarsi a reti Wi-Fi piuttosto che impostare un server Dns ecc. Al termine dell’aggiornamento viene aperta automaticamente una finestra che consente all’utente di avviare subito la scansione. Oltre a ciò è possibile cambiare le impostazioni del software antivirus o effettuare l’update qualora l’aggiornamento precedente non sia andato a buon fine. BitDefender Rescue CD risulta quindi molto semplice da usare perché porta l’utente dritto al punto d’interesse, in maniera automatica.

4 Componenti aggiuntivi Riducendo a icona il software BitDefender si scopre che quello che c’è sotto è un vero e proprio sistema operativo. Sono presenti un lettore di file Pdf, un file manager, Firefox e il gestore di partizioni GParted. Sul desktop è anche presente l’icona di FileRecovery, un software a linea di comando che consente di riparare partizioni corrotte o dischi resi non più avviabili da errori software o da temibili malware. BitDefender inoltre fornisce, accessibile direttamente dal desktop, tutta la documentazione sull’uso corretto del programma. Tra questi HowTo, informazioni sui programmi inclusi, configurazioni di rete e molto altro. Tutto questo fa di BitDefender un sistema da tenere sempre a portata di mano in caso di problemi o emergenze.

 

Continua a leggere (clicca sotto)

Author: admin

Share This Post On

10 Comments

  1. You actually make it appear so easy together with your presentation however I to find this matter to be actually something that I feel I might by no means understand. It sort of feels too complex and very broad for me. I am looking ahead in your subsequent publish, I will try to get the hold of it!

    Post a Reply
  2. You actually make it appear so easy with your presentation but I to find this matter to be actually something which I believe I would never understand. It seems too complex and extremely broad for me. I’m having a look forward in your subsequent publish, I will try to get the grasp of it!

    Post a Reply
  3. You really make it appear really easy together with your presentation however I to find this matter to be really one thing which I feel I’d never understand. It seems too complicated and extremely broad for me. I’m looking forward for your subsequent post, I will attempt to get the hold of it!

    Post a Reply
  4. You actually make it seem so easy together with your presentation but I in finding this topic to be really something that I feel I might never understand. It sort of feels too complicated and very vast for me. I’m having a look ahead in your subsequent publish, Iˇll attempt to get the hang of it!

    Post a Reply
  5. You really make it appear so easy with your presentation but I to find this topic to be actually something which I believe I would by no means understand. It seems too complex and very huge for me. I’m taking a look ahead in your subsequent post, I will attempt to get the grasp of it!

    Post a Reply
  6. I simply want to mention I am just very new to weblog and seriously enjoyed you’re blog. Likely I’m want to bookmark your blog post . You amazingly come with exceptional stories. Bless you for sharing with us your website.

    Post a Reply
  7. After reading your blog post I browsed your website a bit and noticed you aren’t ranking nearly as well in Google as you could be. I possess a handful of blogs myself and I think you should take a look here. You’ll find it’s a very nice tool that can bring you a lot more visitors. Keep up the quality posts!

    Post a Reply
  8. If you want to rank on top of search engines like our sample result.

    Post a Reply
  9. This is my first time pay a visit at here and i am really happy to read everthing at alone place.

    Post a Reply
  10. I couldn’t refrain from commenting. Perfectly written!

    Post a Reply

Partecipa alla discussione...